Pubblicato il

Il seme della follia: un acquisto a pagine chiuse!

Il mese scorso, mentre ero al Tau Beta per prendere l’elenco delle uscite settimanali, trovai questo volume: “Il seme della follia”, opera appartenente al genere fantasy di Civiello e Mosdi (già editato tra il 1996 e il 2000 in 3 volumi).
Premetto che io non sono assolutamente amante di questo genere ma, lo ammetto, la copertina mi ha attratto quasi magicamente. Ho preso il volume, l’ho aperto per vedere qualche immagine interna.. e l’ho comprato, senza pensare alla trama o meno.

L’intreccio è tipico del fantasy:
“Siamo in un Medioevo in cui il Cristianesimo regna sovrano, avendo estirpato qualsiasi altra fede e il mondo di Faërie è sotto l’attacco di forze demoniache di sovraumana potenza. L’unico che può fermare la caduta del regno è l’alchimista elfo Igguk Plitchwook, chiamato da molti “la memoria degli elfi” e il solo in grado di ritrovare il cuore di cristallo e consegnarlo alla regina delle fate. Affrontando un viaggio zeppo di peripezie, che lo condurranno al centro di straordinari eventi e di fronte a mostri disumani, Igguk andrà alla ricerca della gloria eterna, o nel peggiore dei casi, tra le braccia di nostra signora morte.”

La mia opinione? Chiunque ami questo genere dovrebbe avere tra gli scaffali questa bande dessinée.

Personalmente, posso dire che da un punto di vista narrativo, Mosdi non mi ha attratto in modo particolare: i personaggi rispettano rigorosamente i canoni del genere, senza una personalità spiccata e la trama è, per me, decisamente troppo lineare.
Dal punto di vista grafico, note positive e negative: magnifico lo stile pittorico, preciso e sontuoso di Civiello, inesplicabile la disposizione dei dialoghi all’interno delle tavole. Non so per quale motivo i due autori abbiano deciso di distribuire il componimento dialogico in questo modo, forse per dare maggior risalto alle tavole. So però che così hanno reso davvero difficoltosa la lettura (confusione nell’ordine di lettura) e, quindi, la comprensione della storia.

Conclusione: voto 6 e 1/2

L’Annina

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.